Hussain Zaidi Età, altezza, moglie, figli, famiglia, biografia e altro

Hussain More



Bio / Wiki
Nome e cognomeS. Hussain More [1] Buone letture
ProfessioneAutore e romanziere
Statistiche fisiche e altro
Altezza (circa)in centimetri - 175 cm
in metri - 1,75 m
in piedi e pollici - 5 ’9'
Colore degli occhiMarrone
Colore dei capelliSale pepe
carriera
Debutto Primo libro: Black Friday (2002) (basato sugli attentati di Bombay del 1993)
Venerdì nero
Libri notevoli • Dongri a Dubai: sei decenni di Mumbai
• Mafia (2012)
• Mafia Queens of Mumbai (2011)
• Black Friday (2002)
• Il mio nome è Abu Salem (2014)
• Mumbai Avengers (2015)
• London Confidential: The Chinese Conspiracy (2020)
• Byculla To Bangkok (2014)
• Classe 83 (2019)
• The Endgame (2020)
Vita privata
Data di nascita28 febbraio 1968 (mercoledì)
Età (al 2021) 53 anni
Luogo di nascitaMumbai, Maharashtra, India
segno zodiacalepesce
Nazionalitàindiano
Città nataleMumbai, Maharashtra
ReligioneIslam [Due] L'indù
Abitudine alimentareNon vegetariano [3] L'indù
HobbyLettura, sollevamento pesi
Relazioni e altro
Stato civileSposato
Famiglia
Moglie / coniugeVelly Thevar
BambiniHa due figli.
Cose preferite
CiboCucine di Lucknawi come kofta, gilawat kabab, gole kabab, nihari, dal gosht, cucine tamiliane come avial e appam

Hussain Zaidi al lancio di un libro





Alcuni fatti meno noti su Hussain Zaidi

  • S. Hussain Zaidi è uno dei famosi scrittori di gialli in India. Ha iniziato come giornalista investigativo e ha lavorato come redattore residente nel quotidiano 'The Asian Age'. Successivamente, ha anche lavorato con alcuni rinomati giornali e tabloid indiani come The Indian Express, Mid Day e Mumbai Mirror.
  • Come scrittore, ha svolto ricerche sulla mafia di Mumbai per decenni e ha inventato molti libri sulla stessa, le sue poche storie sono state utilizzate da alcuni autori internazionali come Misha Glenny nel suo libro 'McMafia' e Vikram Chandra nel suo libro 'Sacred Games'.
    Hussain More
  • I suoi pochi libri sono stati adattati in alcuni famosi film di Bollywood come 'Shootout at Wadala' (2013); basato sul suo libro 'Dongri to Dubai: Six Decades of the' Mumbai Mafia '(2012), Kabir Khan il film 'Phantom' (2015); basato sul suo libro 'Mumbai Avengers' (2015), 'Class of 83' (2020); basato sul suo libro 'Class of' 83 '(2019),' Gangubai Kathiawadi; 'basato sul suo libro' Mafia Queens of Mumbai '(2012) in cui Alia Bhatt ritratta Gangubai Kathiawadi (proprietario di un bordello a Mumbai negli anni '60). Quando gli è stato chiesto dell'approccio dei registi verso i suoi libri di saggistica, a questo Zaidi ha risposto in un'intervista,

    Per me, scrivere i libri con accuratezza fattuale è più importante di ciò che viene rappresentato sullo schermo. Per lo più, non ho mai avuto conflitti con i registi. Lascio che facciano quello che vogliono ”.

    Sparatoria alla squadra di Wadala con Hussain Zaidi

    Sparatoria alla squadra di Wadala con il libro di Hussain Zaidi Dongri to Dubai



  • Il suo libro 'Dongri to Dubai: Six Decades of the Mumbai Mafia' (2012) è adattato in una serie Netflix intitolata 'Dongri to Dubai', la serie è diretta da Shujaat Saudagar e prodotta da Farhan Akhtar e Ritesh Sidhwani .
  • Il suo libro Black Friday (2002) è stato adottato in un film di Bollywood con lo stesso titolo. Il film, diretto da Anurag Kashyap , è caduto in controversia dopo che il Central Board of Film Certification ha imposto un divieto di 3 anni all'uscita del film nel 2007. Successivamente, la Corte Suprema dell'India ha autorizzato l'uscita del film nelle sale il 9 febbraio 2007 in seguito al verdetto nel 1993 a Bombay attentati del tribunale TADA. In un'intervista gli è stato chiesto se avesse mai immaginato che il crimine avrebbe pagato questo profumatamente, a cui ha risposto, [4] NDTV

    Non l'ho fatto! Come giornalista di cronaca nera, ho lottato per guadagnarmi da vivere. Non avevo idea che 20 anni dopo ci sarebbe stato un genere del vero crimine. O che potessi guadagnarmi da vivere raccontando e plasmando queste storie '.

  • Secondo il signor Zaidi, non ha mai programmato di diventare uno scrittore, è stato il noto autore indiano Vikram Chandra che gli suggerì di scrivere biografie di alcuni importanti mafiosi di Mumbai.
  • Ha fatto da mentore al defunto giornalista indiano Jyotirmoy Dey, noto anche come 'J Dey' per i suoi reportage sui crimini e il giornalismo investigativo.
  • I suoi nuovi libri sono 'London Confidential: The Chinese Conspiracy (2020)', 'Eleventh Hour (2020)' che è un tributo agli uomini in uniforme, 'The Endgame (2020)' basato su politica, tradimento e terrore incredibile .
    London Confidential The Chinese Conspiracy
  • Nel 1997, ha fatto notizia quando ha intervistato Dawood Ibrahim per The Indian Express. Secondo quanto riferito, nell'intervista, ha parlato degli attentati di Bombay del 1993.
  • Ha intervistato Abu Salem per scrivere un libro su di lui, Abu Salem ha suggerito a Hussain Zaidi di scrivere una sceneggiatura per un film e non un libro. Anche se Zaidi ha detto che è interessato solo a scrivere un libro poiché è un giornalista e non uno sceneggiatore, a questo Abu Salem ha detto:

    Arre chiller kaam kyun karte ho? Film ki script likho. Agar tum film likhoge toh tumhare paas regista borsa da registro bhar ke paise laayenge. Main jo story bataunga na jab wo parde pe aayegi toh log uth ke toilet tak ke liye nahi jaayenge. '

  • Una volta è stato rapito a Baghdad, in Iraq. Hussain Zaidi ha visitato l'Iraq per parlare con persone che erano vicine a Saddam Hussein per ottenere informazioni su Saddam Hussein quando le forze statunitensi hanno rovesciato Saddam Hussein. È stato salvato da quella situazione quando il rapitore ha pensato che fosse un caro amico di Amitabh Bachchan 'S. [5] Hindustan Times
  • È il produttore associato di Terror in Mumbai (2009), un documentario della HBO, basato sugli attacchi del 26/11 a Mumbai nel 2008.
  • Hussain Zaidi, insieme a Vikram Chandra, possiede un blog intitolato 'The Writers 'Room'. È una joint venture tra Granthika (un'app di scrittura) e Blue Salt (una casa di pubblicazione stampata da Hussain Zaidi), che è prima l'impronta indiana della casa editrice britannica Penguin India, e Pratilipi (un'autopubblicazione online indiana app).

    Hussain More

    La collaborazione di Hussain Zaidi con Vikram Chandra per la Writer’s Room

Riferimenti / Fonti:[ + ]

1 Buone letture
Due, 3 L'indù
4 NDTV
5 Hindustan Times